NORME GENERALI

 

 

 

L’iscrizione alla Polisportiva SGM comporta il versamento della quota che comprende tesseramento, iscrizione ai campionati o tornei FIPAV e enti di promozione sportiva e assicurazione.

 

La quota viene stabilita dalla Polisportiva SGM all’inizio di ogni anno sportivo e deve essere consegnata entro i termini stabiliti dalla stessa.

 

L’attività inizia indicativamente a Settembre e termina a metà Giugno.

 

 

CERTIFICATO MEDICO

 

Per le attività di Minivolley​ (prima del compimento del 11 anno d’età) è sufficiente il certificato di idoneità all’attività​sportiva non agonistica​.

 

Per lo svolgimento dell’​Attività Agonistica​è obbligatorio presentare alla Polisportiva SGM il certificato medico d’idoneità ​agonistica ​(in originale).

Tale certificato dovrà essere prenotato, da parte del genitore​,​presso un Centro di Medicina Sportiva.

 

Poiché eventuali problemi medici, riscontrati dal Centro di Medicina Sportiva in occasione della visita, sono comunicati direttamente all’atleta, questo dovrà informare immediatamente il proprio dirigente o allenatore.

 

In caso di mancato rinnovo dello stesso l’atleta sarà momentaneamente sospesa sia dagli allenamenti che dalle partite​.

 

Nessun soggetto è autorizzato a concedere deroghe di sorta.

 

 

COMPORTAMENTO SPORTIVO

 

Le Atlete devono tenere, in via generale, un comportamento che rispecchi lo “status” di sportivo, sia sotto l’aspetto morale che disciplinare.

 

Negli spogliatoi, sui campi di gioco e in ogni altro luogo e situazione, il comportamento deve essere educato, sportivo e leale, rispettoso nei confronti di compagne, dirigenti, allenatori, direttori di gare, avversarie e pubblico, senza accogliere provocazioni. Le atlete hanno ​come unico interlocutore del loro operare quotidiano l’allenatore. ​Con lui dovranno confrontarsi e richiedere chiarimenti li’ dove ce ne fosse la necessità.

 

Le relazioni dovranno essere improntate al massimo rispetto e tenersi, se possibile, al di fuori dei momenti agonistici. In ogni caso ​mai durante le fasi di gioco​.

 

Durante le partite, in casa e fuori, i genitori dovranno astenersi da comportamenti scorretti e irriguardosi verso il direttore di gara, verso la propria figlia, le compagne di squadra e verso i tifosi avversari. Questi comportamenti ​potrebbero ledere l’immagine della Società, portando a multe da parte della Federazione Pallavolo ma, soprattutto, dimostrarsi esempi antisportivi e non educativi per i propri figli. Il ruolo del Genitore e’ importante come momento di aiuto alla vita societaria. Tra i tanti compiti che si possono svolgere per sostenere l’organizzazione della Polisportiva SGM rientrano i servizi di: arbitro associato, segnapunti, dirigente accompagnatore. A tale proposito la Società raccoglierà le adesioni e predisporrà appositi corsi, tenuti dalla Federazione Italiana Pallavolo, in modo che ogni squadra possa avere uno staff tecnico completo.

 

 

STRUTTURE E ATTREZZATURE

 

Le strutture e attrezzature necessarie all’attivita’ sportiva messe a disposizione dell’atleta sono indispensabili per la Polisportiva SGM. Si chiede pertanto di farne buon uso anche in occasione delle trasferte. Particolare attenzione è richiesta alle atlete nel rispettare lo stato in essere e la pulizia degli spogliatoi.

 

 

ACCESSO IN PALESTRA

 

Agli allenamenti le atlete devono ritrovarsi nei giorni e orari prestabiliti presentandosi ​almeno 15 minuti​prima dell’orario d’inizio, rispettando l’attivita’ della squadra precedente. Nel corso dell’allenamento il cellulare deve essere ​spento​(se non in casi straordinari concordati con l’allenatore). Le Atlete sono tenute a liberare palestra e spogliatoi senza recare disturbo alla squadra successiva e lasciando gli spogliatoi nel migliore stato possibile.

 

Nel caso di ritardi o assenze i genitori ​delle atlete minorenni ​sono tenuti ad avvisare anticipatamente gli allenatori della propria squadra.

 

I genitori, in ogni caso, potranno richiedere all’allenatore visibilità del registro presenze relativo alla loro figlia.

 

Le atlete maggiorenni provvederanno autonomamente ad avvisare l’allenatore tramite telefonata che spieghi motivazione e tempi dell’assenza.

 

Per i permessi di uscita anticipati deve essere avvisato l’allenatore.

 

Al fine di garantire a tutte le atlete una buona concentrazione durante l’allenamento, genitori e amici potranno restare in palestra solo previa richiesta, con relativa espressa autorizzazione dell’allenatore. In caso contrario il genitore può entrare a prendere la propria figlia 10 minuti prima dell’orario di fine allenamento.

 

 

CONVOCAZIONI E GARE

 

Per le convocazioni alle gare, sia ufficiali sia amichevoli, le atlete convocate devono trovarsi puntuali all’ora stabilita, nel luogo indicato, muniti di documento d’identita’ e del materiale sportivo. Nel caso l’atleta non dovesse essere in possesso di un documento d’identità o del materiale sportivo, non potrà disputare la gara.

 

Per le partite in casa l’arrivo e’ previsto almeno un’ora prima dell’inizio della gare, mentre per quelle fuori casa fara’ fede quanto stabilito dagli allenatori/dirigenti. Per una corretta programmazione della stagione sportiva le Atlete devono comunicare, ​per tempo​al proprio allenatore, la partecipazione a gite scolastiche o viaggi durante le festivita’ e i ponti.

 

 

MATERIALE SPORTIVO E SANITARIO

 

Il materiale sportivo e gli indumenti consegnati all’atleta devono essere tenuti con la massima cura e attenzione, senza alterarne le caratteristiche con scritte o manomissioni. Alla fine di ogni anno sportivo l’atleta deve consegnare le divise da gioco in suo possesso alla Polisportiva SGM.

 

Tutte le atlete dovranno utilizzare il proprio materiale sanitario personale (nastro, pomate etc.).

 

La Società Sportiva mette a disposizione una borsa medica per le emergenze.

 

 

INFORTUNIO

 

Con il tesseramento alla Federazione Italiana Pallavolo ogni atleta è automaticamente assicurata con una copertura base fornita dalla stessa Federazione.

 

In caso d’infortunio​​durante l’attivita’ sportiva (allenamenti e partite), l’atleta è tenuta a informare la Polisportiva SGM e a consegnare tempestivamente il certificato del Pronto Soccorso e ogni documentazione utile perche’ si possa effettuare regolare denuncia agli organi Federali e all’Assicurazione.

 

Ricordiamo che la Polisportiva SGM non è una compagnia di assicurazione e i suoi dirigenti non sono né agenti né consulenti assicurativi.

 

La Polisportiva SGM può solo denunciare l’infortunio e trasmettere tutta la documentazione all’assicurazione che, come tutte le compagnie, valuterà se, come, quando e con quanto provvederà al rimborso.

 

Alcune importanti avvertenze:

 

  1. L’assicurazione vale esclusivamente per gli infortuni occorsi durante le partite e/o gli allenamenti svolti nell’ambito dell’attività gestita dalla società sportiva

  2. L’assicurazione intende per infortunio un evento esterno e traumatico che ha provocato una lesione (ad esempio un’infiammazione non dovuta ad un trauma non è considerato infortunio e come tale non è indennizzato)

  3. Le spese devono essere accompagnate dalla relativa prescrizione medica e devono essere giustificate con fattura o ricevuta fiscale in originale

  4. Se non rimborsate dall’assicurazione tutte le prestazioni e spese mediche e/o di cura sono a cura dell’atleta

 

 

 

 

Il regolamento può essere visionato e scaricato in formato pdf: